Dancity Festival 2014 Dancity // WeTransfer // Open Call part 2

June 26/27/28 2014

ITA

Dancity Festival 2014 Dancity // WeTransfer // Open Call
June 26/27/28 2014


Dancity Festival 2014 “Gateway” comunica l’opera vincitrice della Dancity // WeTransfer // Open Call che avrà visibilità internazionale grazie alla presenza in background nel sito WeTransfer. Lo scatto che ritrae l’opera è stato realizzato dal fotografo folignate Luca Petrucci.

La prima edizione della Call ha registrato una partecipazione attiva dei dieci artisti, ognuno dei quali ha oltrepassato il GATEWAY per immergersi ed integrarsi con le suggestive sale del secondo piano dello storico Palazzo Candiotti.

I primi visitatori, accompagnati dai membri dell’Associazione Culturale Dancity, sono stati gli organizzatori del roBOt Festival di Bologna (20 settembre, 1-5 ottobre 2014) che hanno contribuito a decretare il vincitore:
V O I D_Magnetic Field

V O I D è un collettivo di sound art composto da Arnaud Eeckhout e Mauro Vitturini, con base a Bruxelles.
La loro ricerca si basa sull’analisi della percezione della realtà. Le loro opere puntano a creare un cortocircuito della conoscenza individuale e culturale delle cose. Tramite il suono, l’interazione dello spazio e una continua indagine semantica, evidenziano l’inusuale e sfidano certezze convenzionali, creando nuovi quesiti e punti di vista.

Magnetic Field è un’installazione composta da spugne metalliche e magneti. I magneti si muovono e si girano azionati da motori, sotto la tavola in cui sono posizionate le spugne. Tutto ciò crea uno spettacolo poetico che vede muoversi le spugne come se respirassero, producendo un suono delicato e un movimento difficile da captare inizialmente e creando un effetto visivo quasi allucinogeno.

“Magnetic Field sintetizza al meglio il concetto di Gateway, o passaggio, tema scelto per l’edizione 2014 del Dancity Festival. L’opera oltrepassa la staticità invariabile e acquista, se osservata con estrema attenzione, un impercettibile dinamismo: la materia si impone come protagonista del concept mostrando i propri limiti e, allo stesso tempo, le sue possibili capacità.”

(Dancity Festival)

“Con questa soluzione installativa V O I D ha saputo creare un’opera magica, quasi un rito alchemico, di trasformazione della materia inanimata in essere vivente, proprio sotto i nostri occhi. Il lavoro incarna in pieno il concetto diffuso di Gateway presentato da Dancity quest’anno: aprirci ad uno spazio-tempo surreale e sospeso, in cui tutto può succedere”.

(roBOt Festival)


ENG

Dancity Festival 2014 “Gateway” is glad to announce the winner of Dancity // WeTransfer// Open Call, who will have international visibility thanks to the background hosted by WeTransfer. The photo depicting the work was created by photographer Luca Petrucci in Foligno.

The first ten artists of the call were selected for an exhibition in the suggestive halls of the second floor of Palazzo Candiotti, the historical festival venue.

The organizers of roBOt Festival in Bologna, along with members of the Dancity Cultural Association, were among the first visitors and chose one recipient for the first prize:

V O I D_Magnetic Field

V O I D is a visual sound art collective born in 2013 from Arnaud Eeckhout and Mauro Vitturini, based in Brussels. V O I D’s research is based on the analysis of reality's perception. Their works are aimed at creating a short-circuit of the individual and cultural knowledge of things, and at analyzing the relationship between mankind and their artifices. Through sound, space interaction, and a continuous semantic investigation, their works highlight the unusual and undermine conventional certainties, raising new questions, different gazes.

Magnetic Field is an installation composed by metal sponges and magnets. Some motors make the magnet move and turn, right under the board where the sponges are located. This puts on a minimal poetic show where the sponges are moving as they are breathing, spreading a delicate sound produced by the interaction between themselves, creating a movement not easy to catch at a first look that gives nearly a visual hallucinogen feeling.

richiesta accrediti

Nome Evento

Dati personali

Nome e Cognome

Numero documento (passaporto/CI)

Email

Telefono

Informazioni sul media

Nome organizzazione/testata

Indirizzo

CAP

Città

Paese

Telefono

Fax

Email

Web

Area distribuzione

Messaggio

Consenso

Accetto

 

Questo sito - eccetto dove diversamente specificato
è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons - Credits

facebooktwitteryoutubevimeomyspaceissuumixcloudrss